Variante Lambda: l’allarme dell’OMS.

Continua l’allarme Varianti del Coronavirus. Dopo la temibile variante Delta, ecco imperversare “la nuova variante lambda. di possibile interesse per la Comunità Scientifica, come affermato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Scoperta nell’agosto 2020, in Perù, essa all’inizio è rimasta circoscritta nel Paese sudamericano, ma poi ha varcato i confini e si è diffusa in tutta l’America Latina. L’agenzia di stampa Adnkronos ha riportato che, al 15 giugno 2021, la variante è stata identificata in 29 stati, soprattutto in Cile (31% di prevalenza complessiva), Perù (9%), Ecuador (8%) e Argentina (3%). Per adesso l’OMS non ha ancora pubblicato le caratteristiche di trasmissività e mortalità, ma ha ammesso che è un ceppo da tenere in seria considerazione in quanto, come già successo in India, nei Paesi dove Sars-CoV-2 circola in maniera elevata, è possibile che si originino nuove mutazioni pericolose, più aggressive e più letali”.

Una notizia preoccupante diffusa di recente, che potrebbe mettere in pericolo la validità dei vaccini, la zona Bianca, il Ritorno alla Normalità.

Quale la vostra opinione sulla reale pericolosità di questa variante e quindi sul possibile ripristino di una zona rossa? Quali meri adottare per prevenire i contagi, i vaccini oggi disponibili saranno efficaci, in caso negativo o parziale, quali e quando?

I vostri commenti apprezzati al link http://www.artepsichesocieta.it/variante-lambda-lallarme-delloms/ del mio Blog personale.

 

1 commento su “Variante Lambda: l’allarme dell’OMS.

  1. Sicuramente in autunno ci sarà un nuovo incremento di casi e quindi nuove restrizioni. Fino a quando la copertura vaccinale non sarà completa non riusciremo a uscire dalla Pandemia. Io però sono contraria all’obbligo vaccinale, se non si può garantire la sicurezza assoluta di un vaccino la gente deve essere lasciata libera di scegliere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.